dataroom

Dataroom: importanti in situazioni di emergenza?

Dataroom: ovvero controllo e gestione di flussi di grandi informazioni. Specificamente, stiamo parlando di controlli in merito ai dati di terze parti nelle transizioni commerciali. Con l’espressione ‘dataroom’ intendiamo, dunque, spazi fisici in cui vengono conservati tutte le informazioni principali riguardo le caratteristiche di bene venduti.

Oggi parliamo, però, di virtual data room, grazie all’avvento della tecnologia. Ma in cosa consiste? Parliamo di un sito internet che assolve alle stesse funzioni dello spazio fisico di gestione dati, ma traslati in ambito digital. Tutte queste informazioni ci riguardano molto da vicini; hanno a che fare con i nostri dati sensibili e, per questo motivo, devono restare anonimi, in conformità alle leggi sul rispetto della privacy su internet.

Ma perché, invece, in situazioni di emergenza come quella stiamo vivendo in questo particolare periodo storico che sarà ricordato dai posteri come ‘il tempo del coronavirus’, i sistemi di controllo dataroom sono importanti?

Fra chi fugge e chi resta, in momenti del genere è necessario studiare e, sopratutto, tenere sotto controllo gli spostamenti delle persone. Lo scopo ultimo è evitare l’affollamento (o lo svuotarsi) di determinate città, così come scongiurare l’intasamento degli ospedali e, in generale, di tutti i presidi sanitari.

Dataroom: controllare per prevenire il contagio

È, dunque, uno strumento tecnologico utile per aiutare le persone a non rischiare inutilmente di essere contagiate? Sembrerebbe di sì. Conoscere gli spostamenti delle persone, dove vanno, quali sono i siti di aggregazione più gettonati significa controllarli. E benché tutto questo possa suonare come una tecnologia di controllo e strumentalizzazione delle masse alla 1984, in periodo di grave emergenza sanitaria, come quella è scoppiata negli ultimi mesi, torna utile affinché si contengano le folle, col fine ultimo di prevenzione.

E la privacy? Tranquilli, tutte le informazioni reperite resteranno sempre e totalmente anonime, in rispetto della suddetta normativa.

E voi cosa ne pensate dei dataroom? Se volete conoscere come scegliere il gestore migliore per il servizio datoroom, lasciateci un commento!